giovedì 16 luglio 2009

Ma la notte no.

Beh guarda, lavorare di notte, se non sei una nigeriana che lavora sulla tangenziale, non è male. A prescindere che lavorare è male comunque. O meglio: non è male lavorare, è male aver bisogno di lavorare, che è diverso. Comunque se lavori di notte non hai nessuno che ti fracassa i coglioni, non devi fumare di nascosto come quando avevi quindici anni, ti puoi sedere e leggere qualcosa, porti un cocomero e lo divori coi colleghi, giochi coi giochini del telefonino, insomma, puoi fare un sacco di cose se lavori di notte.

Tranne lavorare, appunto. Che non è mai male.

Buonanotte. O buongiorno. Dipende dai punti di vista.

12 commenti:

  1. Buonanotte a te. Che lavorare di giorno invece è una gran palla. Che non puoi mangiare il cocomero. Che non puoi fare i giochini con il cellulare. Puoi però, ogni tanto, cazzeggiare fra un blog e l'altro e scrivere delle baggianate. Ma che lavoro fai, che non sei una nigeriana?? Klaire

    RispondiElimina
  2. dopodimeilnulla7016 luglio 2009 10:14

    ahahahahahah....ti adoro......e questo vale x tutti e tre i post ke mi sono persa.....^__^
    sei così meravigliosamente ironico e simpatico.....ke è impossibile secondo me ke tu"nn lo famo".....strano o normale....x un uomo ironico io farei follie.....ho fatto follie......

    RispondiElimina
  3. dopodimeilnulla7016 luglio 2009 17:24

    ancora a dormire?????^__^

    RispondiElimina
  4. hai ragione.
    Io lavoro di giorno e faccio un lavoro inopportuno, pieno di rompicoglioni...a volte senza neanche avere il tempo per una pipì.
    Sto seriamente valutando l'ipotesi di prendere il posto della nigeriana che magari anche li sono sempre le stesse domande alle quali rispondere, ma cazzo, ad un certo punto riesci pure a farli stare zitti!!!

    RispondiElimina
  5. Se io lavorassi di notte l'unica cosa che riuscirei a fare sarebbe dormire. Proprio non riesco a star sveglia tutta la notte. Però sembra un lavoro interessante il tuo, soprattutto pieno di...obbis

    RispondiElimina
  6. l'ultima volta che ho lavorato di notte mi sono fatto due buchi nelle mani nel tentativo di aprire una bottiglia di vino (sport nel quale normalmente eccelgo, peraltro). lavorare di notte comunque è fichissimo, soprattutto in estate. a quell'ora fb non è censurato e la mia collega stronza dorme. posso mettere la musica senza usare le cuffie e ascoltare le peggio cose (per gli altri). quasi quasi vado...

    RispondiElimina
  7. @Klaire: faccio un lavoro assai normale, se non fosse per il fatto che lavoro poco. Ma mica per scelta, che io per scelta non lavorerei proprio, sia chiaro. Faccio poco perchè se tutto va bene, c'è poco da fare, Se invece va male, muoio. Niente. Finora è sempre andata bene, diciamo.

    @Dopodimeilnulla: e chi dice che io "non lo famo"? Solo che dicevo: ma farlo da soli, vale come se si facesse in due? Per chiedere, eh...non che io....ci mancherebbe...

    @Ms.spoah: volentieri. Domani, domenica e lunedì, 14-22. Puntuale, mi raccomando.

    @Filippo: non ho armi in casa. Che le armi le temo.

    @Dopodimeilnulla/2: no no. Sveglio come un aquila. Anzi, dovrei pure pranzare. Hai niente di pronto?

    @Amore_immaginato: vieni a lavorare da noi. C'è da fare qualche notte e qualche festivo, ma di fatica non ti ammazzi. E poi c'è un sacco da leggere e si mangia come lupi. Una festa, praticamente.

    @Anonimo: lavorare di notte, secondo me, è la cosa migliore. Tranne per il fatto che poi, quando mi sveglio, sfanculeggio contro tutto e tutti per una mezz'oretta. Poi mi passa e sfanculeggio solo quando serve.

    @Dantès: esatto. La notte è anarchia totale. Che c'è Paolino che la notte si fa delle canne che nemmeno in un coffee-shop. Io invece, che sono più anziano di Paolino, leggo Focus ed Eva tremila, che ci sono le foto di Belen tutta ignuda come mamma la fece.

    RispondiElimina
  8. dopodimeilnulla7017 luglio 2009 12:58

    aeeeeeeeeeeeeeeee.....x mangiare cadi male con me.......^__^

    RispondiElimina
  9. ...e ti pareva. Mai una gioia. Vabbè, vedo di arrangiarmi...azz..

    RispondiElimina
  10. fratello, anchio lavoro di notte.
    a volte invidio i comuni mortali...
    ma certe volte mi rendo conto di avere un qualcosa in più degli altri: la libertà di farmi i ca**i miei a lavoro (se proprio così lo dobbiamo chiamare!), e il bello di dormire anche fino alle 22, e se non vuoi dormire, puoi fare quello che ti pare....tanto poi dormi a lavoro.....insomma è na pacchia!

    RispondiElimina