lunedì 20 settembre 2010

Ho visto per strada una testa di bambola.

Dico davvero. Una testa di bambola. Inquietante, direi.

Non lo so, mi ha fatto una brutta impressione. Sarà stato il fatto che era buio e gli occhi assurdamente azzurri erano rivolti verso me. I capelli poi, erano troppo biondi anche per una bambola.

Mi ha ricordato uno di quei film(s) di Dario Argento, uno di quei film(s) in cui il tale che sta per essere ammazzato nota un particolare e mentre si domanda cosa possa significare quel particolare, si ritrova un'ascia piantata nella schiena. Allora mi sono voltato d'istinto per vedere se dietro di me c'era qualcuno con un'ascia e fortunatamente non c'era. Che poi voglio dire, se magari sei in Canada e fai il taglialegna, va anche bene che un tale dietro di te abbia in mano un'ascia, ma se sei nel Mugello, converrai che avere un tale dietro di te che ha in mano un'ascia, non è che sia del tutto rassicurante.

Comunque stamani non c'era più. La testa, dico. Non c'era più.

8 commenti:

  1. non c'era più semplicemente perché è scomparsa nel nulla. anzi, probabilmente non c'era neanche quando l'hai vista. pauuura

    RispondiElimina
  2. Accidenti che impressione, per gli occhi azzurri, mica per altro... no.snob

    RispondiElimina
  3. Emergenza rifiuti pure nel Mugello?

    RispondiElimina
  4. Vorresti insinuare che nel Mugello non ci sono i taglialegna??? Maddai????? :-)))))

    RispondiElimina
  5. io ho visto un solo film di Dario Argento e l'ho visto in modalità veloce.
    A me le scene trucide non piacciono ma volevo sapere chi era l'assassino.

    Pensa se la testa di bambola improvvisamente ti avesse parlato... sarebbe stato peggio di un'ascia nella schiena...

    RispondiElimina
  6. Se adesso qualcuno mi piantasse un'ascia nella schiena e poi leggessero l'ultima immagine registrata dalle mie retine, vedrebbero un portacenere pieno e un paio di mutande. Meglio una testa di bambola.

    RispondiElimina
  7. ah ecco le mutande sulle retine di filippo mi hanno fatto ricordare che io alle bambole toglievo braccia e mutande... chissà che voleva dì...
    scoont

    RispondiElimina
  8. @Dantès: azz. Proprio come nei film(s), insomma. L'ho scampata bella. direi.

    @No.snob: esatto. Mi guardavano con espressione sospetta.

    @Fayaway: ma lo sai che ieri i cassonetti erano davvero troppo pieni?

    @LuceNera: devo confessare che non ne ho mai visto uno. Devo però altresì dire che tutti, o quasi, prendono la legna per il camino. Per cui, qualcuno che la taglia ci deve pur essere. :-)

    @Amore_immaginato: porca miseria. Non oso pensarci. E comunque, se avese parlato, uno con un'ascia alle mie spalle ci sarebbe stato sicuramente.

    @Filippo: azz. Saresti un bel rebus per gli inquirenti. Chissà cosa penserebbero.

    @Scoontrosa: ma le bambole le facevano con le mutande? Azz. La fredda mano della censura. Oh, bentornata.

    RispondiElimina