venerdì 27 luglio 2012

Avere un solo occhio e vivere comunque felici.


Image and video hosting by TinyPic

Oddio, felici felici forse no, ma se sei un gatto magari non te ne curi poi molto. In fondo ne hai un altro che funziona bene e per provare a catturare le lucertole può andare. Mettici anche che se ti hanno trovato in un cassonetto, ti hanno portato in una bella casa con tanta campagna intorno e ti hanno dato pure un compagno di giochi, avere un solo occhio è l'ultima delle cose a cui pensare, visto come poteva andare a finire la tua vita appena iniziata.
E niente, sono tornato. Sono tornato e scrivo di un minuscolo gatto giocherellone, senza accennare minimamente al posto in cui sono stato.
Ma in fondo, il posto in cui sono stato, per quel che mi riguarda non riserva sorprese. So cosa trovo e so che staccarmene è sempre faticoso.
L'accoglienza e la cordialità della sua gente, il sapore dei cibi, i colori del mare e della natura, l'odore che si respira, lo scorrere lento del tempo sotto il sole cocente, mi fa pensare con un misto di tristezza-pietà a tutti quelli che di questa disastrata nazione vorrebbero farne tanti minuscoli staterelli dove nessuno dovrebbe mettere il naso fuori dal loro rassicurante orticello. 
Vabbè dai, si ricomincia. Stanotte lavoro, che finchè me lo fanno fare va anche bene.
Salute.



4 commenti:

  1. Le persone non sono come i gatti: riescono a vivere malerrimo anche con tutti e due gli occhi, lo sai no? Pensa che pur' io che sono addirittura una quattr'occhi spesso non ne imbrocco una giusta :-) Bentornato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazio e confermo sta cosa degli occhi umani. :-)

      Elimina
  2. Quel gatto fa simpatia... no.snob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era molto simpatico, in effetti, un po' figlio di buona gatta, ma simpatico. :-)

      Elimina