lunedì 28 settembre 2009

Non sempre scappare vuol dire essere vigliacchi. Spesso si, ma non sempre.

C'era sto tale che parlava. Non lo so chi era, nè cosa ci facesse al nostro tavolo, nè di chi era amico. Io sono uno che fa poche domande. Io arrivo, saluto chi c'è e finita lì. Non mi pongo molti problemi, in certi casi. Se al mio tavolo c'è uno che non conosco segno che ci deve stare, segno che c'è un motivo per cui è lì e questo mi basta. Sapere il motivo non rientra nelle mie curiosità primarie.

Era uno di quei tali che sanno tutto loro, che conoscono tutto, che gli è capitato di tutto, che escono sempre brillantemente da ogni casino gli si pari davanti, che loro son bravi e tu sei stronzo. Era uno di quei tali che dopo dieci minuti, mi fanno annoiare. Ci sono persone così, persone che mi annoiano. E quando mi annoio, porto il mio cervello su un altra galassia e lascio sulla Terra solo il mio involucro. In pratica, tu mi vedi lì, ma io non ci sono più. Nel tempo ho anche affinato questa mia tecnica, nel senso che ogni tanto, ad intervalli regolari, mentre colui/colei che mi annoia parla e magari mi guarda, io annuisco con la testa, per far credere che sto ascoltando con interesse, ma in realtà neanche una sillaba arriva al mio orecchio. In pratica è come se l'occhio della persona pallosa, fosse collegato al mio collo. Come lui/lei posa lo sguardo su di me, il mio collo inizia un lento ondeggiamento su e giù, che sta a significare che ascolto ed approvo. E' una forma di difesa, la mia.

Poi, dopo una mezz'oretta, ho deciso di tornare sulla Terra, che la galassia dove mi ero trasferito era si bella, ma rischiavo di perdermi e non mi andava. Allora sono tornato sulla Terra. Giusto in tempo per sentire: l'Italia è un paese di merda. Incuriosito da tale affermazione, ho chiesto il perchè, immaginando come risposta una cosa tipo: malasanità, morti sul lavoro, mafia, tangenti, corruzione, insomma ce ne sono di cose che non ci fanno onore, in mezzo a qualcuna che invece ce ne fa. La risposta è stata: perchè in estate fa caldo, in inverno fa freddo e ad agosto la gente si sposta. Eh, son problemi, in effetti. Se poi ci aggiungi che l'acqua bagna, il fuoco brucia e se cadi dal sesto piano muori, direi che è un bel casino, la vita. Allora ho detto: e che dobbiamo fare che è la classica risposta di quando non sai che cazzo dire. Mi sono alzato per andare in bagno, che non so bene se perchè dovessi far pipì, o solo per staccare un po' da una serata che stava prendendo una piega non desiderata e quando son tornato, ho sentito la seconda perla: mi piace pensare che le donne mi trovino attraente.

Ma pensa un po'. A me invece piace pensare che le donne, tutte le volte che mi vedono, vomitano.

Allora ho detto che mentre ero in bagno avevo ricevuto una telefonata e che dovevo andar via. Oh, ma se mi rompo le palle, mi rompo le palle.

Che poi, mentre ero in macchina, ho pensato che a quello che ha inventato il telefonino gli andrebbe fatto un monumento, in certi casi.

12 commenti:

  1. Sei un genio!
    ..ti leggo da un pò, ma a questo tuo post non ho resistito, non potevo trattenere ancora l'entusiasmo e rimanere silente lettrice.Non ho un profilo qui ma non sono anonima, mi chiamo Elena.
    Ecco!
    Buona Giornata

    RispondiElimina
  2. Anch'io detesto i saccenti.
    Li trovo inutili.
    Tanto se sono e sanno tutto loro è inutile confontarsi perchè io non sarei e non saprei mai nulla a prescindere.
    Ecco.

    RispondiElimina
  3. confontarsi???
    Vedi che hanno pure ragione?
    Che se la r la lascio a loro hanno ragione a pensare che io non sappia nulla!
    Babba!

    RispondiElimina
  4. dopodimeilnulla7028 settembre 2009 09:24

    maròòòòòòòòòòòòòò.......
    però io un paio di paroline gliele avrei dette......
    poi sarei sacappata.....(gli avrei kiesto pure se si lava le mani ....prima o dopo....)ahahahah^_^
    buonissima giornata evaso.

    RispondiElimina
  5. il cellulare...chi l'ha inventato ... SANTO SUBITO =)

    Ciao

    Dianarte

    RispondiElimina
  6. invece a me i tipi così mi viene da prenderli per il culo.... ma in modo che non se ne accorgono subito. sicuramente poi, ripensandoci, se ne rendono conto eccome. così vanno a dire agli amici: la nora, cazzo se mi sta sui coglioni! ecco.... e io goooooodo. (godo anche in altri modi, ehh... volevo precisarlo ecco) smackssssss

    RispondiElimina
  7. ...sei anche buono...gli dai 10 minuti...io sono molto, ma molto molto meno tollerante. Ah, giusto perchè non ti voglio annoiare, avevo lasciato in giro una risposta...al 21 mi pare...Klaire

    RispondiElimina
  8. ma anzi, hai avuto una pazienza... io di solito resto. ma perchè sono troppo pigra per alzare il culo. nel frattempo sto volando in una dimensione parallela.

    RispondiElimina
  9. Bravo Evaso! Grazie per aver ritrovato le monachelle che avevo perso. ^___^ no.snob

    RispondiElimina
  10. @Elena: ciao, Elena. Elena è un bel nome. Anche una mia amica si chiama Elena. Sarai mica tu, vero? Se sei tu, ne approfitto per dirti che venerdì prossimo la cena non ci sarà, perchè sono sopraggiunti impegni lavorativi per il padrone di casa (almeno risparmio la telefonata, che di questi tempi un po' di economie non fanno male). Se invece non sei tu, come non detto-scritto. Naturalmente ti ringrazio per le belle parole e confermo che Elena è proprio un bel nome.

    @Amore_immaginato: non mi ero neppure accorto, della erre mancante, confesso. Infatti sono stato cinque minuti sul secondo commento, per cercare di capire cosa volesse dire. Ma non ci far caso: è stata la vittoria della Fiorentina ad ubriacarmi.

    @Dopodimeilnulla: ma no guarda, non mi andava proprio di dirgli due paroline. Mio nonno diceva sempre: "se volevo parlare con un idiota, lo tiravo fuori e parlavo col mio". Ecco. Diciamo che ho adottato la sua teoria.

    @Dianarte: confermo. Con l'avvento del cellulare è diventato infinitamente più semplice dire le bugie. Una pacchia, proprio.

    @Noraa: ma anche a me, in genere, viene da prenderli per il culo, solo che l'altra sera non ero in vena, diciamo. Dicevo: ma esistono anche altri modi, per godere? Oltre vedere segnare una doppietta a Jovetic, intendo.

    @Klaire: io in genere tollerante lo sono, solo che certi giorni, non so perchè, mi trasformo in un talebano e allora me ne vado che è meglio per tutti. Soprattutto per me, che non vedo il motivo di stare a sfracassarmi le palle, se non mi va. Per quello che riguarda l'altro commento, io abito dove c'è l'autlet (o outlet), il lago e il terremoto. Che qua non ci facciamo mancare niente.

    @Arance: allora forse qualche volta ci siamo incontrati, che io ci vado spesso ad esplorare galassie. Se ti incontro nell'altra dimensione, fatti riconoscere che ti offro qualcosa al bar. Se lo troviamo un bar, chiaramente, che in certe galassie c'è un mortorio.....

    @No.snob: ma ciao. Tutto risolto? Dimmi di si, che atteggiarmi a genio del computer mi procura un neanche troppo sottile piacere fisico.

    RispondiElimina
  11. ...Non credo di essere la tua amica Elena, ma confermo di chiamarmi Elena, che si, è proprio un bel nome, concordo. Certo anche Evasoxcaso ha il suo perchè :)
    Detto questo credo ti toccherà informare la Elenaamica della mancata cena.. :)

    RispondiElimina
  12. Anonimo/Elena: Evasoxcaso, ha molto perchè, direi. Anche se può sembrare un nome messo lì e via. Ok, allora telefono. Speravo di risparmiare questi dieci centesimi, invece niente. Vabbè dai, tanto in fondo, siamo nati per soffrire e per pagare :-)

    RispondiElimina