giovedì 17 dicembre 2009

Sim sala bim.

Si parlava di personaggi famosi e se li avessimo mai incontrati in situazioni strane o quantomeno dove mai ti saresti aspettato. Siccome in quaranta e passa anni di vita qualcosa può anche succedere, ti faccio una lista dei personaggi famosi che ho incontrato io e in quale circostanza. Tutto rigorosamente vero, lo giuro. Bacio sulle dita incrociate e croce sul cuore.


-Renato Zero al cinema a Firenze a vedere "Beverly Hills cop2" con Eddie Murphy. Mi si è letteralmente seduto accanto a film già iniziato. Io ero con colei che poi sarebbe diventata mia moglie e le dissi sottovoce: ti comunico che accanto a me c'è Renato Zero. Lei disse: certo. E accanto a me c'è Gino Paoli. Invece non era vero. Accanto a lei c'era un tale che mangiava i pop corn e non era affatto Gino Paoli.

-Panariello alla coop di Sesto Fiorentino, che era alla cassa ed aveva comprato il pane e la frutta. Io gli dissi: ma tu sei Panariello, vero? Lui disse: si. La cassiera invece disse: fanno duemilasettecento lire. Lui pagò con una banconota da diecimila, prese il resto e mi disse: ciao. Io dissi "ciao" come se fosse stato qualcuno che avrei rivisto di lì a poco. Invece non l'ho più rivisto. Se non in televisione, chiaramente.

-Raf quando ancora non era famoso. Cantava in un locale di Firenze e, ti dirò, sfracassava pure parecchio i coglioni, che uno doveva parlare e c'era sto tizio che cantava. Gli ho dato, nel corso dei mesi, tipo quaranta sigarette, che lui dopo aver cantato, se ne andava in giro per il locale a chiedere sigarette. Dopo qualche tempo, lo vidi alla tele che stava cantando a Sanremo. Pensai: bene. Ora che è diventato famoso, me lo manderà un pacchetto di sigarette. Invece no.

-Sting a Greve in Chianti, che era al mercato e aveva comprato un sacchetto di pesche. Io lo sapevo che lui aveva (ed ha tutt'ora, credo) una casa da quelle parti, ma trovarlo al mercato coi bermuda, le infradito e un sacchetto di pesche in mano, non è che sia proprio roba comune. Io, assoluto fan dei Police prima e di lui medesimo poi, lo guardavo come un fedele guarderebbe la Madonna che gli appare e non ho aperto bocca. Sembrava che nessuno lo vedesse, allora gli ho scattato una foto, ma è venuta tutta sfocata e avvolta nella nebbia. Tipo quelle foto in cui si vede il mostro di Loch Ness, per capirsi. Infatti tutt'ora, molti non credono all'esistenza di Sting. Ma io l'ho visto.

-Annie Lennox in un bar a Londra. Era seduta al tavolino e beveva, credo, un succo di frutta. Mi sono avvicinato con l'intento di scattarmi una foto con lei e, eventualmente, farci sesso, ma una guardia del corpo alta sei metri e larga tre, mi si è fatto incontro e, molto gentilmente, mi ha detto: no, plis. Io ho, molto educatamente (e vorrei vedere, quello mi distruggeva sennò), fatto presente che volevo solo una foto e che poi sarei per sempre scomparso da quel bar e dalla vita di Annie Lennox, ma lui ha ripetuto: no, plis. Di solito nei film(s) succede che la star a quel punto si alza, fa un gran sorriso, va incontro al pezzente di turno, si fanno due foto insieme, poi lo guarda bene e si innamora perdutamente di lui. Nei film(s), appunto.

-Silvan (vabbè oh, non è che uno può incontare tutti premi Nobel) alla Malpensa. Che io, siccome mi era sparita una valigia, andai da lui e gli chiesi se me la poteva far riapparire. Lui rise e disse che su quel gioco ci stava lavorando. Poi se ne andò e non l'ho più rivisto. Esattamente come la mia valigia.

13 commenti:

  1. Partire al mattino col sorriso è una gran cosa. Grazie :-)

    RispondiElimina
  2. Io ho visto Enrico Montesano all'aeroporto di Caselle che non mi ha degnato di uno sguardo nonostante avessi gli occhi puntati dritti dritti su di lui, che erano gli anni miei della giovinezza e ancora ero bona, ma a nulla servì!
    Ho cenato con Trapattoni e le sue corbellerie che essendo io torinista e lui l'allora allenatore della giuve, l'ho preso per il culo che metà bastava. Non se ne accorse e non perchè fece finta di farlo..
    Alex Del Piero (che palle tutti giuventini) con la mano scassata, che comprava caldarroste in Via Roma.
    Eugenio Finardi in un concerto per 10 eletti in un paese sperduto della Puglia, dopo il quale è finito a tarallucci, vino e canne.
    Bennato, col quale abbiamo cantato canzonette in spiaggia.
    Luciana Littizzetto, mentre aspettava l'ultima amica per entrare al cinema a non so che vedere.
    Tutto rigorosamente vero ma non documentabile...

    RispondiElimina
  3. Grazie al mio lavoro, nel corso di manifestazioni e sfilate varie di personaggini ne ho incontrati..più o meno famosi, ma per lo meno noti..quelli che mi hanno sconvolto sono stati...Ivan Cattaneo e Viola Valentino in male...uno completamente sfatto e distrutto, l'altra altezzosa e odiosa anche nel privato!..Silvia Mezzanotte e Barbara Chiappini adorabili..gentili tranquille e simpatiche che non ci credevo nemmeno mentre ci parlavo..sia nel privato che in pubblico..la Chiappini addirittura l'anno dopo a Milano mi ha riconosciuta e venuta ad abbracciarmi..da non crederci!..mentre la buonanima di Alberto Castagna non era propio una gran simpatia ecco!!..fantastica sempre invece Platinette..una cena con lui/lei è uno spasso..

    RispondiElimina
  4. Una decina d'anni fa, in una baita in montagna; nevicava, era natale, eravamo solo iomiomorosounamicaesuomoroso in quella pensioncina. Ah, no, non eravamo proprio soli: c'era anche San Pietro (vabbè, san pietro in minuscolo), incarnato nell'umanissimo e semplicissimo Riccardo garrone. Più sua moglie. Una coppia di nonni deliziosi.

    RispondiElimina
  5. SimoMaledettatastiera17 dicembre 2009 12:06

    G-arrone

    RispondiElimina
  6. Ah, sì, la mattina di natale siamo andati a fare due passi, e siamo quasi stati decimati (beh, eravamo in 4... allora s-quart-ati) da quel defic di Alboreto, che correva come un pazzo per le strade ghiacciate. Je possino...

    RispondiElimina
  7. Abitando a Bologna mi è banalmente successo di incontrare Morandi sotto i portici del Pavaglione, poi ho visto Dalla con Iskra(la sua corista) all'areoporto, sono ancora più piccoli e brutti di quanto appaiano in tv, ricordo anche un incontro all'Ikea con Roversi e la Siusi. L'incontro più strano rimane comunque quello che facevo durante i turni notturni in ferrovia, alle 3/4 del mattino mi appariva la Madonna oppure io apparivo a lei non mi è stato mai chiaro a causa del sonno. Manu

    RispondiElimina
  8. Ho trascorso diversi sabato pomeriggio in compagnia dei Simply Read, abitavano nel mio paesiolo, Mick mangiava un quantitativo di mele rosse imbarazzante e scorrazzava per il centro con la sua bici da corsa gialla. Fiorella Mannoia a Milano all'High Tech, è alta quanto me. Tutti quelli di Radio Deejay nelle diverse discoteche della zona. Amanda Sandrelli in un autogrill calabro, è simpatica. Masini in un bar del paesiolo ha bevuto in fretta il caffè per lasciarmi il posto al bancone; gentile e mica brutto. D'Alessio ha bramato affinchè gli chiedessi autografo-foto, che bramisca pure. Giuliano Ferrara mi ha pestato il piede in metropolitana, fermata Moscova, si è scusato mille volte; se mi avesse offerto un'occupazione sarebbe stato meglio, ma insomma. Montanelli mi ha chiesto indicazioni per raggiungere l'aula magna dell'università, l'ho accompagnato e mi sono seduta in prima fila. La Moratti in piazza Duomo, accidenti se è alta. Ramazzotti al bar Magenta (Milano) smarrito dietro un apertivo che coronava una lunga serie. Sinead o'Connor in Piccadilly Circus intenta a parlare al cellulare. Il Papa vale? Ho visto gli ultimi due, gli altri no. Sto scrivendo troppo, meglio che smetta. ^_____^

    RispondiElimina
  9. Cioè... dico, cioè... e anche ohibò! Ma solo io non incontro mai nessuno che sia anche solo vagamente più famoso del mio lattaio???? :-(

    RispondiElimina
  10. io ho incontrato una marea di personaggi famosi. ma mai ebbi un'esperienza come la tua! :-)) bacionisssssssimi dalla Norina

    RispondiElimina
  11. Mih, io ho visto solo Pippebbaudo ad una sagra dell'uva millenni fà. Ora vado a caccia di Gianni Nazzaro che so abitare qui nel paesiello. Tie'!

    RispondiElimina
  12. @Ladoratrice: vero. E grazie a te :-)

    @Amore_immaginato: io ti avrei guardata. Bello cenare col Trap, però. Il trap mi è simpatico: dice un sacco di cazzate. In tutte le lingue :-)

    @Irene: anche se dei defunti si deve sempre parlarne bene, diciamolo: Castagna era insopportabile. Una volta gli ho anche scritto una lettera. Che lui in un'intervista disse: "i fiorentini sono rompicoglioni di natura", al che io un po' mi risentii, allora gli scrissi una lettera. Che poi, probabilmente aveva anche ragione, solo che si doveva fare i cazzi suoi, ecco. Comunque non mi rispose e forse la mia lettera non l'ha neanche letta. Quando arrivo lassù lo vado a cercare e glielo dico a voce.

    @SimoQuaSiGela: Alboreto doveva correre per forza, sennò non sarebbe stato Alboreto, ti pare? Certo, se evitava di travolgere chiunque era meglio, ma ad una persona mica gli si può chiedere di essere perfetta. O no?

    @Manu: anche a me appare la Madonna quando lavoro di notte. Dicevo: Lucio Dalla ha una corista che si chiama Iskra? Azz. Una donna senza vocali, praticamente.

    @No.snob: azz. Ma tu vivi fra i vip(s). Anch'io una volta ho visto Masini che usciva dal parcheggio (per vip(s)) dello stadio. Aveva una Lotus e ricordo che, pensando ad una sua canzone, pensai "vaffanculo". Ma mica per altro: era che io avevo la macchina a sei km. Il Papa non l'ho mai visto, invece. Anzi: una volta che venne a Firenze, non so se per un riflesso incondizionato, andai via io.

    @LuceNera: magari un giorno il tuo lattaio diventa più famoso di tutti questi :-)

    @Noraa: nel senso che non hai mai incontrato uno più famoso di me? :-) Bacionissimi pure a te.

    @CharlieB.: io non ho scritto, per non esagerare, di quella volta che parlai con Mal che venne a cantare nella piazza del paesello. Gratis, sia chiaro. Che Mal è uno che dei soldi non gli importa. Che diciamolo: Mal con Gianni Nazzaro se la gioca alla grande.

    RispondiElimina
  13. Anch'io ho incontrato qualche famoso, ma quelli che vorrei incontrare davvero o sono morti o non li conosco di faccia (tipo te), quindi non se ne fa nulla :P

    RispondiElimina