venerdì 27 gennaio 2012

Là in mezzo al mar ci sta i camin che fumano.

Ti do una notizia in anteprima: è affondata una nave all'isola del Giglio. No, non sto scherzando, è affondata davvero. Lo so, nessuno ne ha parlato e probabilmente ti starai chiedendo come mai la televisione abbia fatto scena muta su una notizia come questa. Lo ha fatto per non provocare panico. Hanno tenuto segreto persino il nome del comandante e nessuno sa che faccia abbia, questo signore. Io questa cosa la so perchè mi trovavo giustappunto a passare di lì col mio yacht ed ho assistito a tutta la scena.

Ho persino aiutato la gente a calarsi in mare nelle scialuppe ed ho dovuto faticare non poco per convincere il comandante a scendere, che lui mica se ne voleva andare. Ho accompagnato i superstiti a terra e sono stato scambiato per uno scafista albanese. Si sono convinti che ero italiano quando hanno fatto caso al mio accento, molto simile al loro.

Poi sono tornato a prendere altra gente ed ho trovato una signorina moldava. Non aveva l'aspetto di un puttanone, sinceramente, ma credo lo fosse. Le ho detto di salire a bordo e lei mi ha detto: sono cinquanta euro. Io ho pensato che era strano che qualcuno mi chiedesse dei soldi per essere tratto in salvo e dunque l'ho lasciata lì. Non so che fine abbia fatto.

Poi, mentre ero lì, sentivo alla radio di bordo una voce che diceva: salga a bordo, cazzo. Le ordino di salire a bordo. A me pareva strano che qualcuno mi chiedesse di salire a bordo, ma che facevo, non salivo? Quello era tutto incazzato. Allora sono salito ed ho risposto:

-ecco ecco, sono salito, non si inquieti.

-E lei chi è? Si qualifichi.

-No scusi, si qualifichi lei e la smetta di urlare, che qua è tutto a posto.

-Ma tutto a posto, cosa? Le ho chiesto di qualificarsi, cazzo.

-Senta, lei la deve smettere di urlare e di dire le parolacce, non sta bene, mi scusi. Che figura ci farebbe se, per dire, la sentissero alla televisione?

-Ma quale televisione? Non c'è nessuna televisione. Lei si deve qualificare, mi ha capito? E salga a bordo, cazzo.

-Buon uomo, lei è inequivocabilmente in preda ad una crisi nervosa, dovuta a non so cosa, ma si deve tranquillizzare, mi creda. Io sono già a bordo, altrimenti come potrei risponderle?

-Mi passi il capitano.

-Non c'è. L'ho già portato a terra. Ora è sugli scogli, sull'attenti, con una mano sul cuore che canta l'inno nazionale.

Poi la comunicazione si è interrotta, perchè l'acqua aveva raggiunto i fili elettrici e non ho più saputo niente di questo signore che urlava. Spero si sia un po' calmato.

E insomma, niente. Probabilmente la notizia verrà detta alla televisione, ma tu non ci credere ai fatti che ti diranno. E' andata esattamente come ti ho appena raccontato.

E non ti stupire se di me non parleranno: me ne sono andato prima che arrivasse tutto il trambusto.

D'altra parte gli eroi sono così. Non vogliono pubblicità.

Gli eroi, i veri eroi, dopo aver fatto il loro dovere, scappano.

A volte scappano anche prima, ma in qualche maniera sempre eroi rimangono.

O li fanno diventare.

10 commenti:

  1. Caspiterina, mica ne sapevo nulla di questa cosa qua.
    Tu sei un eroe a prescindere solo per il fatto di esistere.
    E pure io sono eroina.
    Ma non è che al calore di un accendino mi sciolgo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto? Ancora non ne parlano. Forse vogliono mettere tutto a posto e far finta di nulla, che sennò la gente si preoccupa.

      Elimina
  2. I veri eroi andrebbero preservati, come i panda. no.snob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me sarebbe meglio preservare i panda. :-)

      Elimina
  3. evasoxcaso, l'eroe preferito di Pesa, dopo Batman.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Azz. Ti ringrazio. Arrivare dopo Batman è motivo di grande orgoglio. Voglio dire: lasciarsi alle spalle Paperino non è da tutti.

      Elimina
  4. Unico nel tuo essere:-)

    RispondiElimina
  5. Dimmi che non sei sommerso dalla neve, recluso in casa, riscaldato solo dalle flebili fiamme di un paio di candele...
    Scoont

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto a posto, grazie. Mi sto cibando e il riscaldamento funziona. La luce pure, ma se vado a pagare la bolletta mi sa che è meglio.

      Elimina