martedì 13 ottobre 2009

Perchè insieme riparammo per la pioggia in un porton.

Hai presente quei paesi dove non piove mai? Lo sai perchè non ci piove mai, in quei paesi là? Perchè non hanno le lavatrici, ecco perchè. Che se loro avessero le lavatrici, basterebbe fare e stendere un bucato e vedresti l'acqua che viene giù.

Che tutti quei geni son lì che progettano pozzi, condutture e compagnia bella. Non hanno capito una sega, quelli. Vai lì e porti un migliaio di lavatrici. Fine della storia.

E non mi si venga a dire: si, ma se non hanno l'acqua, come le fanno le lavatrici?

E che ne so. Io ho trovato la soluzione per far piovere. Qualcuno penserà al resto.

Non è che posso fare tutto io su questo pianeta.

11 commenti:

  1. simo netta netta13 ottobre 2009 20:19

    Pure io faccio miracoli: volete la pioggia? Mandatemi in ferie.

    RispondiElimina
  2. ho capito ti si è bagnato il bucato pure a te..e dire che io avrei pure un marito che potrebbe raccoglierlo...

    RispondiElimina
  3. anch'io ho un sistema infallibile per scatenare i temporali: basta che pensi "oggi non prendo l'autobus: vado in bici!".

    RispondiElimina
  4. dopodimeilnulla14 ottobre 2009 07:53

    domenica sono andata in kiesa.....ha piovuto....efficace,no!!!!!!!
    ps....ma la lavatrice strizza..........

    RispondiElimina
  5. O siamo tutti amici di Harry Potter (ma più bravi di lui) o luccica nei nostri occhi la luce folle della mania di persecuzione...La prima, ovvio :-)) (ms)

    RispondiElimina
  6. A me piace la pioggia! Mi doterò di una seconda lavatrice! :-))) LuceNera0

    RispondiElimina
  7. Cioè non ho capito la storia della lavatrice che porta l'acqua, ma non son mica scienziata come te, io! Però, ecco, io apprezzo profondamente la poesia del titolo.

    RispondiElimina
  8. io non so che lavatrici usi tu, ma la mia centrifuga e quando tiro fuori le cose che lavo sono quasi asciutte...insomma c'è un po' d'umidità ma non sufficiente a creare una nuvola...figuriamoci la pioggia!

    RispondiElimina
  9. Mi mancava tutto questo... ho letto a ritroso i vecchi post e mi sono resa conto che mi mancava... ma mi hanno rubato il pc e, vista la mia attitudine alla tecnologia moderna, ci ho messo un sacco a ritrovare le mie cose. Che poi era la cosa più facile del mondo, bastava andare nelle vecchie case...
    Ciao Ev... un sorriso a te. ^__^

    RispondiElimina
  10. La soluzione è banale basta portare assieme alle mille lavatrici anche una cisterna d'acqua per i primi lavaggi dopodichè una volta stesi i primi mille bucati pioverà a dirotto e il problema sarà risolto. Manu

    RispondiElimina
  11. @Simo(assai)netta: ah. Allora potresti andare in ferie là dove non piove mai, che almeno ci risparmiamo sta faticata di portare le lavatrici :-)

    @Morganael: dici che se trovassi un marito, risolverei il problema? Del bucato, intendo.

    @Arance: addirittura ti basta pensarlo? Azz, sei troppissimo avanti, rispetto a me :-)

    @Dopodimeilnulla: se ci vado io in chiesa, prepara l'arca...

    @Ms.spoah: esatto: siamo tutti HarrytipresentoSally Potter, ma tanto tanto più bravi. Ma tanto, eh...

    @LuceNera: ma perchè, la tua non funziona? Azz, hai la sola lavatrice al mondo non collegata con le perturbazioni.

    @CharlieB: visto che bello, il titolo? L'avessi inventato io, sarei in lizza per lo Strega, ma, ahimè, l'ho solo preso in prestito, poi glielo devo rendere.

    @Amore_immaginato: ma sai che certe cose sono asciutte anche da me? Tipo i maglioni, per dire: li tiro fuori che quasi li potrei indossare. Solo che nonostante questo, l'altro giorno, mezz'ora dopo che avevo steso, è venuto giù il mondo ed io ho finto indifferenza, per non dare soddisfazione. Ho lasciato tutto lì e basta. Lo devono capire chi è il più forte.

    @Stranissima: azz, ma ben ritrovata. Ma chi te lo ha rubato il pc? Maledetti ladri della malora....se mi rubano il mio li prendo a bastonate, sti fetenti. Che non si azzardino.

    @Manu: perfetto. Questa la brevettiamo. A te il 60 e a me il 40%. Do a Cesare quel che è di Cesare, che io li so riconoscere i meriti.

    RispondiElimina